BARONE RICASOLI, RARITAS, RONCICONE Chianti Classico Gran Selezione 2016 | Casa Porciatti

BARONE RICASOLI, RARITAS, RONCICONE Chianti Classico Gran Selezione 2016

55,00

Available:2 in stock

Un inno al Chianti Classico, profondo e minerale. Una Raritas del Barone Ricasoli

2 in stock

Share this product

Description

Il Chianti Classico Gran Selezione RONCICONE del Barone Ricasoli è frutto di una lunga sperimentazione e molta ricerca. Figlio di un progetto di zonazione  con il Crea – branca del cnr – per capire quale terreno ci fosse sotto i vigneti. Analisi dei microclimi, delle altitudini e dei suoli. Un lavoro intenso che ha portato all’individuazione di tre siti (Ceni Primo, Colledilà e Roncicone) dai tratti molto diversi e capaci di esprimere diverse sfaccettature di Sangiovese.

Il Roncicone si distingue per la freschezza floreale unita alle prime note speziate di evoluzione, acidità e spiccata mineralità: buon apporto tannico. Un Sangiovese in purezza capace di celebrare tutte le magnifiche doti di questo vitigno, ulteriormente esaltate dalle piccole dimensioni del vigneto omonimo che giace su un suolo costituito da depositi marini di origine pliocenica, con presenza di depositi sabbiosi e pietre levigate dal mare, mentre in profondità è presente argilla. La formazione geologica sulla quale si trova Roncicone è quella denominata Depositi Marini.
Il vigneto, di circa 10 ettari, è posto a 320 metri sul livello del mare e ha un esposizione sud-est. Le uve vengono raccolte a mano e selezionate: solo i grappoli perfetti diventano Roncicone.

Al centro della storia e dell’economia della regione Chianti fin dal 1141, la Barone Ricasoli con sede nel magnifico Castello di Brolio, è una delle quattro più antiche tenute vinicole del mondo.

Uno degli antenati dell’attuale proprietà, Bettino Ricasoli,  conosciuto anche come il Barone di Ferro, è stato l’inventore della moderna ricetta del vino Chianti Classico a metà del XIX secolo. Oggi la compagnia è presieduta da Francesco Ricasoli, pronipote di Bettino.

La tenuta, comprensiva del Castello, si estende per 1200 ettari di cui 230 a vigneto. Con questi numeri l’azienda di Gaiole in Chianti risulta essere la più grande del comprensorio.

Il Barone Francesco Ricasoli è al timone della cantina dal 1993 e con il più profondo rispetto per i suoi illustri antenati, ha avviato un progetto molto importante di innovazione e sostenibilità. Di grande rilievo è lo studio dei suoli di Brolio al fine di poter mappare tutti i vigneti, così come la selezione dei cloni di Sangiovese presenti.

Oggi i vini rispecchiano l’innovazione e la passione che questa famiglia ha per il territorio e per il suo vino da ormai novecento anni.

Additional information

Vitigno

Sangiovese

You may also like…