VAL DELLE CORTI Rosé scuro 2019 | Casa Porciatti

VAL DELLE CORTI Rosé scuro 2019

12,00

Available:5 in stock

Il Rosé scuro di Val delle Corti è un vino succosissimo, dai profumi inebrianti e del colore del succo di ciliegia. Accompagna piatti molto diversi: dal pesce al forno con pomodoro e spezie al curry, oppure la grigliata di carni rosse

5 in stock

Share this product

Description

Il Rosé scuro 2019 Val delle Corti è un vino succosissimo, dai profumi inebrianti e del colore del succo di ciliegia. Accompagna piatti molto diversi: dal pesce al forno con pomodoro e spezie al curry, oppure la grigliata di carni rosse

Nel 1974 Giorgio Bianchi e sua moglie decisero di sfuggire al ritmo frenetico di Milano e si trasferirono nel piccolo borgo di Radda in Chianti per realizzare il loro sogno di produrre vino. Fu Manetti della famosa tenuta di Montevertine che raccomandò Val delle Corti a Giorgio Bianchi e lo invitò a diventare suo vicino. La tenuta era stata abbandonata per alcuni anni e ha richiesto molto lavoro: gli edifici sono stati restaurati e i vigneti sono stati completamente rinnovati. Oggi il loro figlio Roberto gestisce la piccola azienda di sette ettari (quattro di proprietà e tre in affitto).

I vigneti sono condotti in biologico e Val delle Corti è diventata un punto di riferimento per l’autentico Chianti Classico senza pesantezza e artifici. Il terroir di Radda, con il suo suolo sassoso e compatto, costituito principalmente da scisto e calcare, è uno dei più famosi dell’intera denominazione del Chianti. Nei vini di Roberto Bianchi si ritrova Radda in ogni singolo sorso, i suoi vini sono delicati, floreali con una bella vena fresca che invita a rinnovare la bevuta. Il Chianti Classico Riserva è uno di quei vini raddesi che vale la pena conservare gelosamente in cantina per occasioni speciali

Additional information

Typology

Producer

Denomination

Vitigno

Sangiovese

Regione

Place

Size

Alcohol

Evaluation of Casa Porciatti

Category: Tags: ,

You may also like…

× Come posso aiutarti? Can I help you?