POGGIO AL PINO 1872 "LORIGINE" 2019 - Casa Porciatti

POGGIO AL PINO 1872 “LORIGINE” 2019

65,00

Available:6 disponibili

6 disponibili

Share this product

Descrizione

LORIGINE ha una personalità seducente, elegante, di carattere e la sua nota fruttata si fonde con un tannino setoso, mai invadente. Il colore rosso rubino tendente al granato con l’invecchiamento, tipico del Sangiovese, esprime la sua leggiadra struttura. Al sorso è elegante, caldo e persistente con un corpo ben equilibrato che richiama la mineralità dei suoli chiantigiani. La nota olfattiva è suadente, fruttata ed esprime un bouquet di fiori di timo, rosmarino e viola mammola con un finale di pietra focaia bagnata.

Solo 1.170 bottiglie, solo il meglio del meglio del Sangiovese. Senza compromessi

Viticoltura
I vigneti sono inerbiti ed i terreni sono ricchi di roccia che va dall’alberese al galestro, cambiando repentinamente a pochi metri di distanza. La forma di allevamento è Guyot al 50% e cordone speronato per la restante parte. La conduzione è di tipo Biologica e Bio-dinamica unita alle sapienti conoscenze dei vignaioli della zona ed alle scoperte evolutive della viticoltura. La cura del dettaglio è meticolosa. Vige la regola del “prevenire è meglio che curare” e dell’auto-equilibrio naturale tra specie fungine, insetti e batteri, simultaneamente esistenti nel “microcosmo vigneto

Vinificazione
Come in ORIGINE vinificavano gli Etruschi, antichi abitanti della Toscana, così noi continuiamo questa filosofia, aggiornandola con le conoscenze dell’enologia contemporanea, dove la tradizione si fonde con l’innovazione.
Quando l’uva ha raggiunto il suo momento ideale di raccolta viene diraspata e introdotta in Giare sferiche di terracotta dell’Impruneta. La particolarità delle nostre Giare è che sono prive di parti in acciaio e di materiali estranei al manufatto originario, grazie ai risultati raccolti da due decenni di sperimentazione che confermano l’interazione di questi con il vino. Qui vi rimane per almeno tre-quattro mesi con i propri acini effettuando, per il primo mese, delle delicate follature manuali per tre volte al giorno. Il quarto mese il vino viene separato dalle parti solide e trasferito in contenitori di vetro di c.ca 50 litri dove seguiranno alcuni travasi e li vi rimarrà per cinque-sei mesi. Al vino non viene aggiunto niente se non alcuni milligrammi di solforosa.
Seguono dai sei ai dodici mesi di bottiglia.

Informazioni aggiuntive

Tipologia

Produttore

Denominazione

Vitigno

Sangiovese

Regione

Località

Formato

Alcohol

Valutazione di Casa Porciatti

Ti potrebbe interessare…

×